Tag: Venere

Venere in Cancro a 0 gradi

Venere in Cancro a 0 gradi

Oggi Venere si trova nel Cancro, abbandonando i Gemelli dove ormai stazionava da mille mesi. Chi ha Venere in questo Segno è mutevole come la Luna ovviamente, ma ho visto comunque famiglie e amori  ben saldi, poiché la mutevolezza era sopraffatta dall’immenso amore che questo Segno produce. Per una settimana circa, il Pianeta Blu formerà un sestile con Urano proiettando l’amore verso l’infinito e oltre oppure verso una libertà di pensiero e di azione molto forte. Se siete del Toro o del Cancro dovreste lanciarvi verso avventure impossibili, ma segnate dall’emancipazione dalla coppia tradizionale. Dopo questa bella sfuriata con Urano, Venere si opporrà ai tremendi pianeti nel Capricorno fomentando giusti tradimenti, crisi psico amorose e abbandoni dei tetti in favore di camere separate. Questo transito riguarda essenzialmente il Capricorno, il Cancro, l’Ariete e la Bilancia nel bene e nel “oddio sto poco bene”. Favoriti invece i Pesci e lo Scorpione che convoleranno a giuste nozze o a giuste avventure sotto il cielo lunare. Gli altri Segni guarderanno le coppie esplodere o formarsi, esclamando come la mitica “Rita delle Ande”: Gesù, che freddo!

OM

 

Una magnifica “combine” per il Toro

Una magnifica “combine” per il Toro

Esattamente il 5 marzo 2020 Venere lascia l’Ariete ed entrerà nel Segno del Toro e fin qui tutto bene, poichè si trova nel primario domicilio. Dopo tre giorni, proprio l’8 marzo (o lotto marzo, come volete) Pianeta Blu è da poche ore congiunta ad Urano a 3 gradi in Toro. Il termine “combine” ha una accezione negativa nella lingua italiana, ma in questo caso il termine, che ha anche il significato di “mietitrebbia”, ben si associa al Toro. Le grandi macchine di Urano operano efficacemente nella Terra del Toro. Si può assistere a fenomeni estremi per questo Segno: amori sconvolgenti, fulmini di Cupido che cadono a pioggia, matrimoni altrettanto improvvisi perchè “nel Novecento quando eri incinta ti dovevi sposare”. A suffragare questa apoteosi amorosa, detta Venere durante la permanenza nel Toro, compie trigoni con Giove, ma soprattutto con Eros, asteroide dei piaceri amorosi a tutto tondo. Urano ha sempre però un rovescio, per cui alcune coppie salteranno per aria a causa di tradimenti condivisi (tipo Alta infedeltà bilaterale), altre si apriranno al mondo e scopriranno che là fuori, “oltre il giardino”, c’è proprio un altro mondo.  Se questo è il quadro astrologico, ne consegue che il Toro è direttamente interessato alle scosse elettriche, seguono a ruota il Capricorno e la Vergine che useranno queste scosse più in modo creativo, mentre  Pesci e Cancro metteranno un pizzico di concretezza nei loro viaggi “chiamati amore”. Il Sagittario e l’Ariete schivano l’effetto Venere in quanto hanno già preso molto dal pianeta durante il transito in Ariete, mentre il Leone si ritrova spiazzato, ma soltanto quando la Luna durante il mese sarà in Toro. Lo Scorpione rimane il solito mistero doppio poichè si dimena e barcamena con successo tra le opposizioni e i sestili. Gemelli e Bilancia approfittano del passaggio venusiano, i primi perchè vivranno amori bui e invisibili e i secondi perchè Venere in Toro è un po’ come “giocare in casa”. Ultimo viene l’Acquario che, nonostante i pianeti siano quadrati dal Toro, saprà riconoscere il vero amore soltanto lontano, non dal cuore, ma da tutto ciò che è “territorio conosciuto”.

Ciao bella Venere, ciao

Ciao bella Venere, ciao

Venerdì 7 febbraio Venere abiterà nei Pesci per l’ultimo giorno, di un ultimo mese, di un ultimo anno, di un ultimo sempre. Rispetto ad un anno fa circa, quando Pianeta Blu stava nel Segno di Nettuno, la diversità dei rapporti planetari, cambia vistosamente il quadro. L’anno scorso Venere quadrava con Giove, mentre quest’anno il passaggio di Venere in Pesci ha coinciso con un bel sestile dello “zio ” Giove, Zeus, Jupiter. Il sestile è più favorevole della quadratura e sono convinto che le unioni amorose di queste ultime settimane siano nate sotto la protezione di Zeus, nonostante la dissonanza di Marte dal Sagittario. D’altronde non è che si può avere sempre tutto perfetto. Soprattutto in love, for love, forever love. Ci vediamo dopodomani in Ariete, così la follia controllata è sempre assicurata!

Bananarama e Venere in Pesci

Bananarama e Venere in Pesci

Nel tardo pomeriggio di oggi, Venere passa dall’Acquario ai Pesci, posizionandosi nel Segno dove il pianeta è esaltato, cioè i Pesci, che si esaltano quando amano oltre ad esaltarsi per la visione del mondo (che solo loro possiedono e per ciascuno diversa). Venere quindi si tinge di spirito e si stinge di materia. Amiamo perché solo in quei meandri amorosi si libra lo Spirito che vogliamo e dobbiamo raggiungere. I Pesci infatti sono altamente “crocerossini”, soffrono empaticamente quando gli altri soffrono, si immedesimano come autentici “Zelig” e Venere nel Segno esalta, amplifica, spinge al massimo questo modo di amare e di innamorarsi orientato alla dedizione assoluta più che al “zerbinismo” o alla libera parità di diritti e doveri. Una delle fondatrici delle Bananarama è un Sagittario alla quarta, Segno che assomiglia molto ai Pesci, nonostante la quadratura e la contraddizione collaborativa Fuoco/Acqua. Oltre agli Shocking Blue (autori ed esecutori del brano Venus), fu il gruppo inglese a portare ai vertici delle classifiche americane (nessuno è mai profeta in patria) nel 1986 Pianeta Venere, polverizzando record su record. L’unica frase della canzone che può ricordare l’esaltazione di Venere in Pesci è questa:

A Goddess on a mountain top
Was burning like a silver flame
The summit of beauty and love
And Venus was her name

Praticamente con il transito di Venere in Pesci si amerà per 30 giorni senza chiedere nulla in cambio. Provarci è possibile, riuscirci difficile. In Astrologia pop questo transito si traduce così: amore e denaro per i Pesci!

Venere in Acquario o dell’Amore sinaptico

Venere in Acquario o dell’Amore sinaptico

Il 20 dicembre Venere passa dal Capricorno all’Acquario trasformando l’energia amorosa in piccole scosse elettriche al “cervello del cuore”. Se il Leone (opposto all’Acquario) è corpo puro, istinto animale, Venere nel Segno di Urano indirizza la propria vitalità nelle parti alte del fisico, anzi molto alte e nascoste. Venere in Acquario non può amare senza l’intelletto. Cerca partner intellettuali e li sfida sul piano del cervello, quindi è meno cuore e più visione, meno passione e più tolleranza. Chi riesce ad accordarsi alla Venere in Acquario? Prima di tutto metterei i Gemelli, liberi e disincantati poi a seguire il Sagittario che vede nell’amore acquariano le sue utopie realizzate. Il soffocante Scorpione non tollera amori disinibiti per cui i plutoniani staranno lontani da chi ha una Venere uraniana. Forse il Cancro e il Leone potrebbero apprezzare la libertà di una tale Venere, visto che loro stessi sono “uninominali” e amano il cerchio chiuso. No Toro, no Ariete, no Vergine e nemmeno Segni parenti. La Bilancia può amare Venere in Acquario, ma solo su un piano squisitamente digitale. Ma se sono un Acquario e ho Venere in Acquario cosa succede? Scrivimi, è ovvio!

Il Segno Zodiacale della Bilancia secondo Belysario

Il Segno Zodiacale della Bilancia secondo Belysario

Le Bilance sono belle. Questa affermazione viene scalzata immediatamente alla vista del tema natale di Zucchero Fornaciari. Ma sono belle dentro? Assolutamente no! Sono belle proprio fuori di solito. Bilancia dominato da Venere e basta. Bilancia uguale Settima Casa uguale Matrimonio. Le percentuali di Bilance sposate è altissima, così come è elevata la percentuale di separazioni e/o di plurimi matrimoni. Che cosa volete farci! E’ l’amore che li domina e che li governa, per cui la domanda da farsi è: dura sette anni l’amore? Le statistiche popolari dicono di sì e ne consegue una ciclicità amorosa dove il numero sette è dominante: sette giorni, sette mesi, sette settimane, sette minuti, sette anni. Le Bilance così fragili, delicate e che conoscono la tattica degli occhi dolci, sono in realtà fredde e spietate nel momento in cui non gli riconoscete il ruolo di amante, amore e padrone dell’amore. Le Bilance cercano l’unione sempre e comunque, non possono vivere solitarie perché incapaci di decidere o meglio sempre indecise sulle scelte, sulle strade da percorrere, mai sull’amore da vivere. Questo Segno è tra i più pigri dello Zodiaco. Nemmeno il Pesci può competere, il che è tutto dire. Sono pigre le Bilance perché Venere fu obbligata nella tradizione mitologica a non lavorare. Poteva fare qualunque cosa, ma guai se avesse alzato un dito per produrre lavoro. Bilancia uguale artisti: del marmo, della seta, del sesso, dell’amore, della musica. Le donne della Bilancia hanno i fianchi larghi, proprio come Afrodite, mentre gli uomini sono sensuali “tout court”. Le donne hanno una delicata effervescenza: piccole bollicine di champagne che esplodono nel caviale, mentre gli uomini sono essenzialmente timidi. Non fate mai comandare un reggimento da una Bilancia: potrebbe mandare i soldati nudi alla meta.

Venere in Scorpione (fra qualche ora)

Venere in Scorpione (fra qualche ora)

Parliamoci chiaro: Venere in Scorpio non è una posizione tanto comoda. I pianeti in “esilio” danno sempre il peggio di sè. Non fa eccezione Venere che “cade” clamorosamente nel Segno di Plutone. L’amore è torbido, il sesso pure, le relazioni amichevoli mai completamente cristalline. Venere si tinge di tinte dark, preferisce il sesso strano, l’amore che caccia le prede in un continuo specchio tra il cacciatore e il cacciato. Venere rimane trenta giorni trenta in questo Segno. La domanda è: ci comportiamo da Scorpioni o semplicemente cogliamo il transito. Cogliamo il transito. Chi ha Venere nello Scorpione vedrà amplificati gli effetti buoni e meno buoni, ma sicuramente qualcuno vincerà la lotteria, se comprerà un biglietto sotto il metrò oppure riscoprirà che la posizione del missionario è veramente “‘na palla”. Se avete Venere in Pesci e in Cancro si apriranno per voi porte di diamanti e di acqua. Il sestile è inutile per cui se la vostra Venere di nascita è in Capricorno o in Vergine avrete solo flirt, comunque sempre misteriosi. Le quadrature con Leone e Acquario sono pessime, ma l’opposizione con il Toro può portare grandi incontri non previsti. Bilancia, Sagittario, Ariete e Gemelli non se ne fanno nulla di Venere in Scorpione per cui proseguono per la propria strada in attesa del prossimo mese. Questo vale se avete Venere nei Segni sopra scritti, ma anche se appartenete ai Segni scritti sopra.

E poi nacque l’amore dell’intelletto e del letto

E poi nacque l’amore dell’intelletto e del letto

  • Venere e Mercurio entrano appaiati, al foto finish, all’ultimo respiro bollente, nel Segno della Bilancia. Sabato 14  settembre 019, verso sera, Venere è a 0 gradi e 14 primi e Mercurio a 0 gradi e 48 primi. Una questione di millesimi. Un Mercurio Leclerc astrobilanciato. Un attimo prima ci innamoriamo e quello dopo comunichiamo con i gesti il nostro amore. Venere è ingannevole, Mercurio in Bilancia è costretto a contenere la sua natura menzognera, obbligato ad osservare l’amore soppesandone imparzialmente i pro e i contro, ma non può dimenticare che un attimo prima ci fu il “letto”. In Astrologia il pianeta che arriva primo in un Segno non vince o per lo meno chi lo precede può batterlo in un parossistico paradosso zenoniano. Questa danza tra pianeti d’Aria, così leggeri e leggiadri, durerà fino al 2 ottobre. E’ consigliato, per chi ha valori Bilancia o pianeti in Acquario e Gemelli, di lanciarsi con e senza paracadute da giuste altezze amorose. L’Amour per i Segni d’Aria e per quelli di Fuoco immediatamente a seguire, è al primissimo posto e le schermaglie amorose si avvalgono della seduzione della Bilancia e dell’intelligenza di Mercurio, esplodendo in Aria come Fuochi. Godetevi questa inusuale vacanza venusiana e se cercate l’amore troverete pure matrimoni, se siete già in coppia accompagnatevi più intimamente. Cerimonie raffinate per sposi promessi e fidanzati neolaureati. Se mancano la Terra e l’Acqua, cioè gli altri sei Segni, è sempre colpa dei Pesci che, essendo stati a rovescio per un po’, ora faticano a tornare ultimi.
La domenica con Venere in Gemelli

La domenica con Venere in Gemelli

Domenica 9 giugno, nel primo pomeriggio, Pianeta Venere si affaccia al grado 0 del Segno gemellino. Come dire: ora che siamo in tre, possiamo fare (un) quadrato? Venere nel Segno di Mercurio è l’amore adolescenziale, il flirt come “metodo di relazione e di seduzione contemporaneamente”, il modo di vestire da eterni teenager (ora young adult), la capacità di scrivere lunghe lettere d’amore o la tendenza al “sesso cerebrale”.

A chi giova il transito del Pianeta Blu nei Gemelli per un mesetto? È facile dire che se quadra con la Vergine e i Pesci allora i due Segni non avranno cupido dalla loro parte. O che opponendosi al Sagittario e a Giove di transito nel medesimo, allora il tradimento del Centauro sarà cosa certa. Può essere. Ma la vera domanda è: in che rapporto sarà Venere in Gemelli con la vostra Venere di nascita? Questa è la domanda giusta. È quadrata? Allora meglio stare alla larga dalla famiglia. Trigona o sestile? Tra sport del talamo e amore cerebrale ne avrete a sufficienza per i 30 giorni previsti. Opposta? Qui è una bella fregatura. Certamente è meglio attendere prima di sposarvi, ma attenzione comunque agli sgambetti del partner! E se non ha aspetti? Attendete che arrivi in Cancro, allora.

La Biblioteca di Belysario (3)

La Biblioteca di Belysario (3)

Chi si occupa di Astrologia cade sempre nella trappola amorosa dei pianeti Venere Marte (amore e sesso) o Venere Plutone (Eros e Tanatos). Questo testo analizza, scava, rovescia e conferma tutto ciò che riguarda “l’anatomia astrologica dell’eros e della sessualità”. L’argomento è un evergreen nonostante il volume abbia già compiuto i trent’anni.

Venere abbraccia Urano, ma flirta con Marte

Venere abbraccia Urano, ma flirta con Marte

Per alcuni giorni è possibile osservare nell’AstroCielo una simpatica e interessante combinazione del Pianeta Venere (posizionata in Toro, dunque nella sua naturale dimora) con due micidiali pianeti: Marte e Urano. Chi godrà di questa astrocombine? Sicuramente il Cancro, i Pesci, la Vergine e gli altri seguono in ordine di classifica Otocioniana: Toro, Capricorno, Sagittario, Gemelli, Bilancia, Ariete, Acquario, Leone, Scorpione. Sono un fan convinto della congiunzione Venere Urano perchè coloratissima )tipo un blu maya al quadrato) anche se a volte dolorosa da vivere. Venere, come tutti sanno è l’amour in tutte le sue forme, contenuti, angolature. Urano è l’assoluta libertà del corpo e dello spirito, la New Age, la fratellanza oltre i confini. Potrei spostare il discorso sull’amore per la musica (Venere) elettronica (Urano), ma si aggirerebbe il problema. Qui non si parla di libero amore della cultura hippy, ma di un tipo di amore che non tiene conto nè del sesso o della razza o del colore della pelle o di qualunque tipo di diversità. In una dispensa antica del Grande Maestro dell’Astrologia leggo: Vita sessuale molto varia e favorita dalla mancanza di inibizioni e pregiudizi. La frase chiave è la mancanza di inibizioni e pregiudizi. Sappiamo invece, che il Tonal, la struttura sociale è intrisa di “inibizioni e pregiudizi” e i soggetti che hanno nel proprio Tema Natale la congiunzione Venere Urano dovranno fare in conti (spesso salati) con la “morale sociale” che non corrisponde per nulla alla loro. Sono anche fan, sempre convinto, del sestile (il trigono ha gli stessi effetti) Venere Marte. Sempre dal Gran Maestro dell’Astrologia leggo: Esuberanza amorosa e intensi slanci passionali, necessità di forti emozioni nella vita sessuale e sentimentale e (non ultimo), il soggetto può essere incline all’infedeltà e all’avventura. Anche questi aspetti deviano dal Tonal e la società che osserva questi individui li approva se sono uomini e li disapprova se sono donne. Come tradurre queste considerazioni nella vita di tutti i giorni mentre i pianeti Venere Marte Urano stimolano la trasgressione? Presto detto: se vi pizzicano (nel primo caso) con l’amante dello stesso genere significa che non avete letto questo post e nel secondo caso, in qualunque modo vi pizzichino, anche se avevate letto il post, l’attrazione era veramente “irresistibile”.

WhatsApp chat