Tag: Scorpione

Lo Scorpione, il Segno Zodiacale e il Topo delle cavallette

Lo Scorpione, il Segno Zodiacale e il Topo delle cavallette

Da una settimana circa, il Sole naviga nel Segno dello Scorpione, unico Segno dello Zodiaco al quale un famoso psicanalista ha dedicato uno studio storico sul simbolo zodiacale. Il Topo delle Cavallette pare sia l’unico animale che resiste alla puntura e addirittura si mangia anche la corazza leccandosi i baffi. Nello Zodiaco lo Scorpione non gode di grande fama, come l’aracnide, il cui unico nemico risulta essere solo l’Uomo. Lui si difende e basta. E con una certa eleganza, pure, dato che risente degli influssi venusiani dell’opposto Toro. Anche durante la ricerca dell’anima gemella, la danza e l’agilità sono rinomate. Tra i 12 Segni nessuno è Topo delle cavallette. Tutti soccombono all’astuzia, alla glacialità e all’ipnotismo degli Scorpioni. Finché un giorno Venere Toro, stanca di procreare e di amoreggiare selvaggiamente, vede nell’opposto Segno scorpionico, una sessualità nuova, diversa, fatta di eros sottile, di sangue e sudore, di umori e di orgasmi. La leggenda narra che Venere Toro, avvicinandosi allo Scorpione non disse una parola, si spogliò completamente e accarezzò sensualmente il pungiglione mortale. Da allora la coppia Zodiacale Toro/Scorpione regna sovrana sulle coppie opposte dello Zodiaco. Il Sementovsky demolisce il tipo Scorpione con queste parole: È in genere tra i tipi astrologici quello che meno si avvicina al concetto di bellezza umana. Grazie a chi è Scorpione, caro Sementovsky! Eppure nella frase dopo egli svela l’arcano: Nel fisico come nella natura psichica di questo tipo, v’è sempre qualche cosa di irresistibilmente attraente. Lo Scorpio è il Dart Fener di Star Wars, è il “lato oscuro della mente”, l’oscuro mare della consapevolezza di castanediana memoria. Tutti temono e rispettano lo Scorpione. Ne consegue che chi appartiene al Segno non pensa al giudizio altrui, anzi tende a plasmare il giudizio degli altri a proprio piacimento, grazie a quelle facoltà mesmeriche che possiede. Nel solito dualismo della natura umana, lo Scorpio, per merito della sua vasta intelligenza, diventa il paladino del bene verso l’umanità e troviamo medici, scienziati, psicanalisti, ma per l’essere paladino si paga anche il contrario: una attrazione indicibile per quello che noi chiamiamo il Male. Questo è il dualismo scorpionico: una continua tensione tra il Bene e il Male, l’eterna lotta dell’Uomo è esaltata nel Tipo Scorpione. Sempre il Sementovsky punta il dito sulla grande intelligenza dello Scorpione con queste parole: “lo sviluppo dell’intelligenza sembrerebbe automatico” e pone lo Scorpio tra i Segni più “intelligenti” dello Zodiaco assieme alla Vergine e ai Gemelli. Mi raccomando, non è che gli altri 9 sono stupidi. La caratteristica di Mercurio è l’intelligenza e l’Astrologia ha posto Mercurio nei Segni della Vergine e dei Gemelli e l’ha addirittura esaltato nello Scorpione. Prima di Plutone, Marte governava lo Scorpione. Il Potere di Marte, guerriero e condottiero, inebria questo Segno. Gli Scorpio non amano i gioghi, la dipendenza da alcuno, tendono sempre a dominare la scena (Scorpione l’Istrione) e a cercare il Potere in qualunque forma. Concordando con le parole finali del Sementovsky che valuta il tipo Scorpione come “piuttosto complesso e impenetrabile”, si legge sempre alla fine del capitolo che vari Scorpioni “negativi” (come lui li chiama) appaiono davanti ai giudici per crimini più che altro a sfondo passionale, per gelosie e per faide familiari. Questo per sottolineare che nello Scorpione, grazie a Venere Toro opposta, l’amore, la famiglia, il possesso materiale, sono presenti, seppure in forma riflessa e a volte “rovesciata”. Se siete Acquario diffidate dello Scorpione, che spesso amate, ma se siete Pesci o Cancro sarete già caduti nel suo abbraccio fatale. Il Leone è vietato allo Scorpione, mentre la Bilancia si accorda con le sue punture. L’Ariete lo affronta con piglio agguerrito e il Capricorno dall’alto lo vede poco e male, ma se scende un attimo cade anch’esso nella rete mesmerica. Gemelli e Vergine, come detto sopra, si accordano sull’astuzia e sull’intelligenza comuni e il Toro lo calpesta, ma delicatamente. Il Sagittario, venendo subito dopo, lo guarda con sufficienza. Tra Scorpione e Scorpione non si è mai capito bene se può funzionare, però la letteratura personale sull’argomento vede alcuni casi felici di coppie appuntite.

OM

Mercurio e il numero 8

Mercurio e il numero 8

Oggi Mercurio staziona a 8 gradi dello Scorpione. Chi nasce oggi può contare su un particolare tipo di intelligenza acuta, profonda e fortemente intuitiva. L’8 corrisponde sia alla ottava casa, sia al Segno dello Scorpione e Mercurio è esaltato nel Segno di Plutone, quasi a confermare che lo Scorpione intellettivamente, non è mai banale. Diverso ne L’I Ching il corrispondente 8, PI – Unificare. Lo Scorpione tende a dividere, a morire per poi rinascere in un processo doloroso sia fisicamente che psichicamente, mentre secondo il Libro dei Mutamenti, Unificare è gioioso. Nei Simboli Sabiani un istrionico gallo domina la scena e in lontananza arcieri puntano le frecce verso uno stormo di uccelli. Il grado 8 è di Marte ed è un grado di grande combattività. Mercurio conduce il guerriero verso un uso marziale dell’intelletto.

OM

Il Segno Zodiacale dello Scorpione secondo Belysario

Il Segno Zodiacale dello Scorpione secondo Belysario

Per essere onesti fino in fondo si dovrebbe rimandare qualunque considerazione su questo Segno al libro di Aurigemma, Il Segno zodiacale dello Scorpione nella tradizione occidentale. Un eccezionale studio sui simboli, sull’iconografia e sui significati del Segno. Anche in questo ottavo zodiacale, annovero molte amicizie e amori per cui dovrei conoscere bene la materia magmatica di cui si parla. Dispiace, ma non riesco ad analizzare la lava o a psicanalizzare la psicanalisi. Questo Segno è veramente “misterioso”, corrispondente nell’Antichità all’ottava prova o ottava porta o porta del giudizio in correlazione con la morte, percorso che dovevano compiere astrologi e alchimisti per accedere ai poteri del mago. Si legge sempre nei vari libri di astrologia che i nati sotto questo segno siano portati alle arti occulte e possessori di poteri magici naturali. Non si può negare una certa predisposizione alla psicologia anche spicciola, ma come solito tutte le persone che conosco dello Scorpione, al massimo si sono rivelati blandi medium in sedute dello spirito inquieto. Però hanno questi occhi inquietanti, sempre scuri, piccoli e taglienti, non come quelli del Toro o del Cancro che sono grandi e quasi “bovini”. Lo Scorpione è sciamano, ma non lo sa. Chi lo comprende da subito si butta nello studio della medicina e della chirurgia oppure della psicologia a livelli profondi. Toro ascendente Scorpione per Freud e pure Plutone (il dominatore dello Scorpione) congiunto al suo Sole natale. E come sono sensuali questi Scorpioni! E sono pure “bruttini” dato che Venere è in esilio, però non potete non avvertire una scossa, un brivido, qualcosa di magnetico che vi attira, una calamita psichica che vi fa girare la testa. Prendo a caso due conoscenze scorpioniche, maschi. Entrambi sono guerrieri in modi però piuttosto diversi. Uno esercita l’arte sottile della calma e della apparente sobrietà dello Scorpione, l’altro usa il teatro della stregoneria live per accendere l’interesse e accalappiare le sue prede. Per onore di citazione non dimentichiamo mai cosa disse lo Scorpione alla rana mentre l’uccideva in mezzo al fiume: Mi dispiace, ma è nella mia natura….