Tag: Dioscuri

Straripanti Dioscuri ovvero i Gemelli (s)conosciuti

Straripanti Dioscuri ovvero i Gemelli (s)conosciuti

Oggi verso sera, il Sole entrerà nel Segno dei Gemelli, favorendo questo Segno e di conseguenza anche gli altri Segni d’Aria, Bilancia e Acquario. Il grande Sementovsky scrive a proposito dei Gemelli: La principale caratteristica dei Gemelli è la mobilità. Il suo corpo è agile, con braccia e gambe lunghe, svelto nei movimenti che ricordano quelli di una farfalla. Se l’Ariete nasce nudo e il Toro provvede al cibo e alla perpetuazione della specie, ai Gemelli è riservato il Sapere, la Conoscenza, ma non quella filosofica del Sagittario, quella proprio “basilare” per comunicare con il mondo e soprattutto con i propri simili. La parola e il “gesto” sono le loro funzioni principali. Per ciò si deve “andare in gita” con un Gemelli. Primo Segno d’Aria, rappresenta la brezza leggera più che le tempeste ventose dell’Acquario. Ma la vera natura dei Dioscuri va ricercata nella mitologia che spiega la clamorosa differenza tra il “fuori” e il “dentro”. Intanto si deve sottolineare che solo il libro di Graves, I miti Greci va studiato e letto se si vuole avere una vera conoscenza dei miti dell’Antica Grecia. Le uikkipedie sono diverse poichè affermano che:  “si dice, si narra, si racconta che i Dioscuri avevano madri diverse”. Castore e Polideuce erano effettivamente non-Gemelli poiché nati, il primo da Tindareo e Leda, il secondo da Leda e Zeus (nel medesimo istante Leda “sforna” 4 gemelli). Anche per questo “il Sagittario ama i Gemelli”, Zeus è il loro padre (Valence-Jacob, Specchio d’Astrologia). La natura ambigua dei Gemelli è dunque rivelata sia dal Mito, sia dalla evidente contraddizione presente nella loro faccia allegra e divertente. Dentro l’anima il Tipo Gemelli è un guerriero lottatore, domatore di cavalli, abile nel pugilato, vincitore di Premi Olimpici. Mercurio, il Dio che li governa, è esaltato nello Scorpione, il Segno per eccellenza del sesso e dell’erotismo. I Gemelli dunque, nonostante la loro fanciullezza allegra, sono dei grandi amatori e sono avidi di sesso. Questo non si vede effettivamente se incontrate un Gemelli, ma se il suo opposto Zeus/Sagittario è un fedifrago totale, anche i Dioscuri non sono da meno. Da qui nasce anche la leggenda sulla inaffidabilità del tipo Gemelli e la sua maschera del corteggiatore che solo flirta o dell’amico/a che nulla chiede, ma che sempre otterrà. Il Gemelli/attore/ingannatore e abile nel creare situazioni teatrali ad hoc, lo troviamo sempre nei miti greci di Graves dove, nel capitolo a loro dedicato, si narra di una grande “menzogna di massa” architettata dai Dioscuri per impadronirsi del bestiame dei loro cugini. Anche sulla morte dei Dioscuri si trovano varie versioni e non è mai chiaro se muore Castore o Polideuce, mai entrambi. Il Gemelli quindi è dominato sì da Mercurio viaggiatore leggero, ma anche da Marte (Castore e Polluce erano spartani guerrieri) e oggi da Plutone abile manipolatore di coscienze e mago istrionico. Sempre si distinguono per la loro intelligenza che va dalla rapidità di collegamento tra le varie informazioni alla capacità di sintetizzarle nella “parola”. Ammetto: sono un Sagittario e amo i Gemelli, ma subito dopo l’Acquario.

OM

Il Mito del Gemelli Dioscuri

Il Mito del Gemelli Dioscuri

Tutti sanno che la costellazione dei Gemelli fu creata da Zeus come ricompensa dell’amore fraterno fra Castore e Polluce. Meno noto è che i Dioscuri hanno uno specchio altrettanto forte rappresentato dall’altra coppia dei Gemelli rivali, Ida e Linceo. Tutti e 4 grandi guerrieri spartani che eccellevano in varie specialità e tutti negli elenchi della spedizione degli Argonauti. I miti vogliono che l’uno diede morte all’altro o anche viceversa finchè non rimase solo Polideuce che rifiutò  l’immortalità, se non fosse stata condivisa con Castore. Zeus disse: Un giorno in cielo e un giorno in terra per entrambi, per sempre. E poi chi chiediamo quanti lati hanno i Gemelli!!!

WhatsApp chat