Tag: Claude Valence

La Biblioteca di Belysario (8)

La Biblioteca di Belysario (8)

Questo libro ha una doppia storia. Tralasciandone la “grandezza” nonostante il piccolo formato, mi è stato regalato da una coppia di amici. Fin qui nulla di strano. Un dono, un regalo, forse estemporaneo, forse per una ricorrenza. Quando lo vidi compresi la mia abissale ignoranza astrologica. Il volume non solo mi era sconosciuto, ma i suoi contenuti furono rivelatori, poiché “le bestie dello Zodiaco” si materializzarono proprio. La combinazione Jacob/Valence produce un quadro dei dodici Segni, piuttosto rivoluzionario o per lo meno originale, dove odori, decani, suoni, strumenti musicali e “dame dello zodiaco”, vengono associati alle energie zodiacali. La seconda storia è legata alla “folgorazione” che produce il suddetto volumetto sulle persone. Il malandrino specchio d’astrologia svolazzava un giorno sulla mia scrivania e uno smemo/guerriero se ne impossessò per dargli un’occhiata. Dopo cinque minuti uscì e andò alla libreria sotto casa a comprarne una copia. Da leggere anche solo per “divertissement”.

Specchi infiniti sotto il Segno del Cancro

Specchi infiniti sotto il Segno del Cancro

Questo libro ha una storia per me particolare e rappresenta comunque un testo fondamentale sull’Astrologia, in quanto affronta i 12 Segni da una prospettiva “non astrologica”, ma di analogia simbolica. Jacob, che è un artista a tutto tondo, effettivamente collabora con l’astrologo francese Claude Valence, ma è lui che dà al libro la sua impronta surrealista, simbolista, studiando le affinità dei simboli di Segni e Pianeti. Il libro è minuscolo, pubblicato da Adelphi. Max Jacob è un Cancro di Luglio, di Claude Valence non si trova la data di nascita. Questo volumetto mi fu regalato anni e anni fa da un Cancro di Luglio. A volte l’Astrologia, se la guardiamo dal lato della sincronicità, rivela risultati sorprendenti. Auguri a tutti i Cancro anche sei siamo sotto la Bilancia!

WhatsApp chat