Danzare lunare

Danzare lunare

Donna e luna ci muoviamo affini nella danza cosmica. Da sempre la nostra musica è a quattro tempi: crescente, piena, calante, nera.

Così la luna mi rappresenta e io nel mio corpo di femmina la onoro nell’intimo. La danza si ripete ogni ventotto giorni e dall’ombra rinasco ogni volta, mentre la luce ritorna.

Sincronica, la sacerdotessa osserva, distingue e ascolta: così in cielo la luna, come in terra il mio corpo. Distingue quattro energie ben definite da musica e danza e impara a conoscerle, a lasciarle andare, a gestirle con maestria in ogni sua fase,  fino a cavalcarle maestosa diventando fanciulla, madre, maga, strega. Così nei ventotto giorni come nell’intera vita, il grande ciclo si compie, impeccabile nelle sue fasi.

La luna è femmina. Nel mio corpo la incontro nell’epicentro del grembo se rimango fedele al movimento del cielo, che io stessa ripeto in questa danza cosciente, fatta di vita, morte, rinascita e luce.

Danzo e poi danzo con ritmo preciso e così manifesto il vivere ciclico. Ferma, nel sapere antico, in cui donna e luna ruotiamo insieme, man nella mano nel gioco infinito.

Amrita Moon

Segno Zodiacale: Pesci

Segni particolari: Armonia musicale

WhatsApp chat