Il Segno zodiacale della Bilancia secondo Belysario

Il Segno zodiacale della Bilancia secondo Belysario

Le Bilance sono belle. Questa affermazione viene scalzata immediatamente alla vista del tema natale di Zucchero Fornaciari. Ma sono belle dentro? Assolutamente no! Sono belle proprio fuori di solito. Bilancia dominato da Venere e basta. Bilancia uguale Settima Casa uguale Matrimonio. Le percentuali di Bilance sposate è altissima, così come è elevata la percentuale di separazioni e/o di plurimi matrimoni. Che cosa volete farci! E’ l’amore che li domina e che li governa, per cui la domanda da farsi è: dura sette anni l’amore? Le statistiche popolari dicono di sì e ne consegue una ciclicità amorosa dove il numero sette è dominante: sette giorni, sette mesi, sette settimane, sette minuti, sette anni. Le Bilance, così fragili, delicate, che conoscono la tattica degli occhi dolci, sono in realtà fredde e spietate nel momento in cui non gli riconoscete il ruolo di amante, amore e padroni dell’amore. Le Bilance cercano l’unione sempre e comunque, non possono vivere solitarie perché incapaci di decidere o meglio sempre indecise sulle scelte, sulle strade da percorrere, mai sull’amore da vivere. Questo Segno è tra i più pigri dello Zodiaco. Nemmeno il Pesci può competere, il che è tutto dire. Sono pigre le Bilance perché Venere fu obbligata nella tradizione mitologica a non lavorare. Poteva fare qualunque cosa, ma guai se avesse alzato un dito per produrre lavoro. Bilancia uguale artisti: del marmo, della seta, del sesso, dell’amore, della musica. Le donne della Bilancia hanno i fianchi larghi, proprio come Afrodite, mentre gli uomini sono sensuali “tout court”. Le donne hanno una delicata effervescenza: piccole bollicine di champagne che esplodono nel caviale, mentre gli uomini sono essenzialmente timidi. Non fate mai comandare un reggimento da una Bilancia: potrebbe mandare i soldati nudi alla meta.

WhatsApp chat