Categoria: Scorpione

Identità svelate

Identità svelate

Once upon a time black hair

Un fotomontaggio ben riuscito creato da un guerriero (ora molto dormiente) sul primo libro pubblicato

 

Nota curiosa a piè di post: in Rete cliccando sull’immagine trovata a caso del volume “…servando mio solco…”, ci si linka ad uno dei libri di Belysario. Rivendico anche l’identità di Giuseppe Iacolino!

Tweet 20
La biblioteca di Belysario (5)

La biblioteca di Belysario (5)

La “dispensa” nella foto è parte di una serie infinita di scritti che Massimo Frisari scrisse negli anni ’80 per i corsi che teneva a Bologna, Venezia e in altre sedi. I concetti, le osservazioni e le illuminazioni che si leggono nelle decine di volumetti rilegati e assemblati artigianalmente si trovano solo lì. Non sono mai state raccolte in un volume o più volumi, per cui sono preziose e tuttora ogni tanto le consulto, come consulto altri testi di astrologia. Grazie a Max Frisari per il lavoro immenso lasciatoci. Le ho tutte e non le ho mai contate. Ho trovato persino una lunga dissertazione sulle Stelle Fisse, argomento ormai in disuso tra gli Astrologi moderni.

Tweet 20
Il Segno Zodiacale dello Scorpione secondo Belysario

Il Segno Zodiacale dello Scorpione secondo Belysario

Per essere onesti fino in fondo si dovrebbe rimandare qualunque considerazione su questo Segno al libro di Aurigemma, Il Segno zodiacale dello Scorpione nella tradizione occidentale. Un eccezionale studio sui simboli, sull’iconografia e sui significati del Segno. Anche in questo ottavo zodiacale, annovero molte amicizie e amori per cui dovrei conoscere bene la materia magmatica di cui si parla. Dispiace, ma non riesco ad analizzare la lava o a psicanalizzare la psicanalisi. Questo Segno è veramente “misterioso”, corrispondente nell’Antichità all’ottava prova o ottava porta o porta del giudizio in correlazione con la morte, percorso che dovevano compiere astrologi e alchimisti per accedere ai poteri del mago. Si legge sempre nei vari libri di astrologia che i nati sotto questo segno siano portati alle arti occulte e possessori di poteri magici naturali. Non si può negare una certa predisposizione alla psicologia anche spicciola, ma come solito tutte le persone che conosco dello Scorpione, al massimo si sono rivelati blandi medium in sedute dello spirito inquieto. Però hanno questi occhi inquietanti, sempre scuri, piccoli e taglienti, non come quelli del Toro o del Cancro che sono grandi e quasi “bovini”. Lo Scorpione è sciamano, ma non lo sa. Chi lo comprende da subito si butta nello studio della medicina e della chirurgia oppure della psicologia a livelli profondi. Toro ascendente Scorpione per Freud e pure Plutone (il dominatore dello Scorpione) congiunto al suo Sole natale. E come sono sensuali questi Scorpioni! E sono pure “bruttini” dato che Venere è in esilio, però non potete non avvertire una scossa, un brivido, qualcosa di magnetico che vi attira, una calamita psichica che vi fa girare la testa. Prendo a caso due conoscenze scorpioniche, maschi. Entrambi sono guerrieri in modi però piuttosto diversi. Uno esercita l’arte sottile della calma e della apparente sobrietà dello Scorpione, l’altro usa il teatro della stregoneria live per accendere l’interesse e accalappiare le sue prede. Per onore di citazione non dimentichiamo mai cosa disse lo Scorpione alla rana mentre l’uccideva in mezzo al fiume: Mi dispiace, ma è nella mia natura….

Tweet 20
Capricorno e Scorpione in sintonia

Capricorno e Scorpione in sintonia

In questo mediocre film (che a tratti ti istiga ad usare il 2x anche se sei un fan di Lady Lisbeth) la cosa che balza agli occhi è il Tema Natale di Ethan Hawke, totalmente, inesorabilmente, votato allo Scorpione (Stellium di 5 pianeti nel Segno) e il finto Capricorno Lady Lisbeth che ha solo il Sole nel Capro e tutti i pianeti distribuiti dalla Vergine al Toro, passando anche per i Pesci (NLS 0 gradi nel tridente). Se fosse nata di notte o all’alba, Noomi Rapace avrebbe la Luna in Ariete che meglio si adatta al suo profilo aquilino alla Don Genaro.

Non sono stato a Stoccolma, ma di fronte ad un quadro di Van Gogh, sì.

 

Tweet 20
Venere in Scorpione (fra qualche ora)

Venere in Scorpione (fra qualche ora)

Parliamoci chiaro: Venere in Scorpio non è una posizione tanto comoda. I pianeti in “esilio” danno sempre il peggio di sè. Non fa eccezione Venere che “cade” clamorosamente nel Segno di Plutone. L’amore è torbido, il sesso pure, le relazioni amichevoli mai completamente cristalline. Venere si tinge di tinte dark, preferisce il sesso strano, l’amore che caccia le prede in un continuo specchio tra il cacciatore e il cacciato. Venere rimane trenta giorni trenta in questo Segno. La domanda è: ci comportiamo da Scorpioni o semplicemente cogliamo il transito. Cogliamo il transito. Chi ha Venere nello Scorpione vedrà amplificati gli effetti buoni e meno buoni, ma sicuramente qualcuno vincerà la lotteria, se comprerà un biglietto sotto il metrò oppure riscoprirà che la posizione del missionario è veramente “‘na palla”. Se avete Venere in Pesci e in Cancro si apriranno per voi porte di diamanti e di acqua. Il sestile è inutile per cui se la vostra Venere di nascita è in Capricorno o in Vergine avrete solo flirt, comunque sempre misteriosi. Le quadrature con Leone e Acquario sono pessime, ma l’opposizione con il Toro può portare grandi incontri non previsti. Bilancia, Sagittario, Ariete e Gemelli non se ne fanno nulla di Venere in Scorpione per cui proseguono per la propria strada in attesa del prossimo mese. Questo vale se avete Venere nei Segni sopra scritti, ma anche se appartenete ai Segni scritti sopra.

Tweet 20
Acquario, Pesci, Scorpione

Acquario, Pesci, Scorpione

Un grandissimo film da vedere assolutamente. Se Acquario e Pesci sono definiti Segni parenti, meno si potrà dire dello Scorpione Emma Stone che stona proprio tra la regina Anna (Acquario) e Sarah (Pesci). Qui più che il Segno Zodiacale c’entra il fatto che la nostra Emma dovrà macinare molte ore di pellicola prima di avvicinarsi alle altre due protagoniste. Non posso negare che la si possa definire “magistrale” nell’interpretare se stessa, cioè una donna con un grande, grandissimo, antipaticissimo carattere. Amo molto Emma Stone, vero Scorpione con occhi azzurri grigio verdi e capelli rossi, ma Luna e Venere opposte a Marte in Ariete non sono mica delle opinioni planetarie. La La Land! 

Tweet 20
Marte su Marte

Marte su Marte

Tarantino l’Ariete sposa lo Scorpione Pick, implementando quella vena plutoniana già presente abbondantemente nella sua produzione cinematografica. I due Oroscopi sono ben incrociati tra valori Ariete, Sagittario, Capricorno e Bilancia. Ora è pronto, avendo sposato uno Scorpione, per dirigere un film sugli Zombie Ah no, l’ha già fatto!!

Tweet 20
Il quadrato trio delle meraviglie

Il quadrato trio delle meraviglie

Nella Coppa Orecchiuta stasera gioca il trio Bernardeschi, Dybala e Ronaldo, in pratica due Acquari e uno Scorpione, cioè una quadratura perfetta. Acquario e Scorpione si guardano in cagnesco, di solito, ma Urano (il dominatore dell’Acquario) è esaltato nello Scorpione. Per me salta fuori, se disegnato, un triangolo talmente irregolare, da promettere assurde e imprevedibili giocate dentro il Cerchio.

Tweet 20
Una danza, l’altra muore

Una danza, l’altra muore

Suspiria di Guadagnino non è proprio una cover del Suspiria di Argento, che è del Segno della Vergine, mentre Guadagnino è un Leone, con un oroscopo nemmeno tanto straripante. Però il remake è quasi meglio dell’originale o per lo meno è originale rispetto all’originale. L’originale però è sempre del Segno della Vergine, con un oroscopo assolutamente vergineo (Sole Marte, Mercurio e Nettuno sono congiunti nel Segno) e zeppo di trigoni dal Toro. La Luna a mezzogiorno si trova in Scorpione e io la lascio lì poichè non c’è Dario Argento senza Plutone e lo Scorpione. 

Tweet 20
Un Trono di Spade per la Vergine R.R. Martin, maestro del dettaglio

Un Trono di Spade per la Vergine R.R. Martin, maestro del dettaglio

Si conclude (era ora!!) il grande gioco dei troni ispidi e pungenti. Grande inverno, Piccolo merlo, Approdo delle Regine, Theodorakis e i Vanilla Fudge ci accompagneranno per ben sei settimane dentro il meraviglioso mondo delle Cronache del Ghiaccio e del Fuoco, opera monumentale e fondamentale della letteratura definita “fantasy” (Io la chiamerei “Letteratura iperrealista di altri mondi”). Al di là di tutte le cose lette sui contrasti tra Martin e la produzione di Got, sia i libri che la serie tv sono tra le cose più affascinanti che la mente umana possa concepire. Una Vergine per tutte le stagioni, direbbe Don Juan (cit. finta). E come sempre lunga vita alla mia preferita DolceVenere di rimmel della Bilancia (o dello Scorpione, non si sa) e Signora dei Draghi, Emilia Isabelle Euphemia Rose Clarke, detta Daenerys Targaryen.

 

Tweet 20
Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial
WhatsApp chat