Categoria: Previsioni

Il n. 17 e il trigono Luna Venere

Il n. 17 e il trigono Luna Venere

Venerdì 23.01.21, mentre stiamo andando al lavoro (smart, easy, low, slowly) o mentre facciamo colazione si affaccia nel cielo sopra l’Italia il trigono Luna Venere dal Toro al Capricorno e viceversa, al grado 17 dei due Segni. Sarà una sferzata di armonia relazionale e di coppia suggellata dal corrispondente esagramma 17 de L’I Ching, il cui significato è Il Seguire, con la sottovoce: Il seguire non tollera vecchi pregiudizi. Giornata dunque favorevole per il Capro e per la Vergine, nonché per i bastonati Pesci. Il Toro è confuso e il Cancro agguerrito. Bilancia e Gemelli senza amore, ma con passione per la vita. Acquario e Sagittario non si incontrano, preferendo il Leone soprattutto per amore professionale. Scorpione e Ariete stanno nascosti in combutta tra loro.

OM

Il grande “boom” del Sole in Acquario

Il grande “boom” del Sole in Acquario

Il 19 gennaio 2021 alle ore 22 il Sole entra in Acquario abbracciando via via, Saturno, Giove, Mercurio e poi Venere in febbraio. Sarà una grande congiunzione, per questo avrà successo. È però indubbiamente macchiata dalle quadrature taurine e sarà possibile che in determinati giorni, quando gli aspetti saranno precisi, si assisterà al grande “boom” che potrà riguardare sia molte auto che rimangono in panne, sia colpi di stato o rivoluzioni spettacolari. Acquario, Bilancia e Gemelli sono ben graditi dal Cielo Astrale in questo avvio di globale trasformazione, ennesima ed ulteriore, tra Saturno e Urano. Sagittario e Ariete seguono baciati dai sestili e incuranti delle quadrature degli altri. Il Leone farà attenzione ai rapporti sociali e amichevoli che presentano insidie, per non parlare del lavoro. Il Toro se la gioca con la forza che lo contraddistingue, spinto dalle scosse di Urano. Capricorno e Vergine, un po’ stanno alla finestra e un po’ si divertono ad agire. Il Cancro beneficia dei pianeti in Toro, mentre il Pesci, pur nella stessa situazione di armonico sestile, si ritrova in un oceano oscuro. Scorpione silenzioso, pronto a ritirarsi se la lotta è impari.

OM

Oroscopo del martedì (dis)allineato

Oroscopo del martedì (dis)allineato

Martedì 12 gennaio si gioca tra i trigoni e le qudrature e saranno coinvolti soprattutto i Segni dell’Acquario, del Toro e del Capricorno. Questo è il sunto salvo regioni colorate

Ariete

In mezzo alla bufera ci si sente anche bene

Toro

Non sposatevi, come dice il detto, di martedì. Il resto è perfetto

Gemelli

Ottima giornata per ogni cosa che riguardi il lavoro

Cancro

Dedicatevi alla riparazione degli elettrodomestici oppure delle automobili

Leone

Anziché mentirvi vi dirò di non uscire di casa

Vergine

Soldi, lavoro, imprevisti. Non male

Bilancia

Esaltatevi nelle forme geometriche spigolose

Scorpione

A metà tra il dire e il fare

Sagittario

Eccellente martedì d’assalto benevolo

Capricorno

Siete i primi a svegliarvi perché siete primi nell’Oroscopo

Acquario

Trame segrete favorite, storie solari ancora meglio

Pesci

Non confondete il caso con la norma, ma molti casi a volte la fanno

 

 

 

Giovedì turbolenti (e seguenti)

Giovedì turbolenti (e seguenti)

L’ingresso di Marte in Toro porterà scompiglio a livello individuale, ma anche globale, poichè il pianeta della guerra si congiunge con il violento Urano e al contempo produrrà tempeste magnetiche con Giove e Saturno. Da un punto di vista astrologico è una situazione pesante e già alcuni effetti si sono visti nelle ultime 24 ore. Come non bastasse, la Luna nello Scorpione fa a botte con tutti i pianeti sopracitati. Per tutti i 12 Segni si prevede l’arrivo di un gigantesco OM per spazzare via “il marcio che c’è nel mondo”.

OM

Oroscopo per gloriose domeniche rosse

Oroscopo per gloriose domeniche rosse

Se non ci fosse il lucchetto rosso abbassato, si potrebbe parlare del trigono Venere Marte dal Sagittario all’Ariete e alle vibrazioni potenti che vivrebbero quei due Segni. O al momentaneo risollevamento del Leone o degli acuti musicali della Bilancia. Se non ci fosse il rosso lucchetto  decanteremmo i Segni di Terra soprattutto la Vergine e la loro capacità di realizzazione immediata. Oppure diremmo al Cancro di ritirarsi nella corazza e all’Acquario di spogliarsi di ogni cosa, vestiti compresi. O ancora potremmo osannare i Gemelli, che, nonostante la Luna storta, si rivelano di una grazia straordinaria e diremmo ai Pesci di rimanere in acque basse. Se non ci fosse il rosso lucchetto di sera (ma anche di giorno) diremmo allo Scorpione: Se uccidi la rana ti depenno dallo Zodiaco.

OM

Alcune riflessioni astrologiche sul 2021

Alcune riflessioni astrologiche sul 2021

Dimenticando Venezia per un attimo, è necessario concentrarsi su Mosè che approfittando della bassa marea, guidò un popolo verso la terra promessa. Mancando Mosè, saranno i pianeti a fare da guida verso una terra che chissà se un giorno rinascerà. È d’uopo, inoltre, pensare a livelli più elevati, non tanto se Marte in Sesto Campo è favorevole per portare il cane dal veterinario, ma piuttosto se i raggruppamenti planetari periodici che si osservano nel Cielo sopra l’Italia del 2021, hanno un senso direzionale e soprattutto se hanno effetti sincronicistici sull’umanità. È fuori discussione che l’Acquario sia il Segno palcoscenico del 2021, non solo per la presenza congiunta di Giove e Saturno, ma perché tra fine gennaio e febbraio si può osservare la prima concentrazione dell’anno di pianeti in un Segno. Nel suddetto periodo Giove, Saturno, Mercurio, Venere e Sole vanno a braccetto in Acquario, facendo nascere i primi futuri scienziati illuminati da Urano e provocando un’apertura collaborativa tra nazioni ancora più forte. Questo sarà un primo segnale che però avrà come punto di contrasto i pianeti nel Toro, cioè Marte e Urano. Il secondo blocco planetario dell’anno avverrà tra fine aprile e maggio e sarà rovesciato. Urano, Mercurio, Sole e Venere saranno nel Toro e quadreranno con Giove e Saturno. Per farla breve, non sarà una passeggiata nello spazio per vedere la terra dall’alto. Il Toro probabilmente cercherà di ostacolare o modificare certe strade intraprese mesi prima, di qualunque strada si parli. Nonostante Urano nel Segno del Toro, sarà complicato scardinare le basi taurine conservatrici. Altra singolarità del 2021 è l’affacciarsi di qualche grado in Pesci, da parte di Giove. Tra fine giugno e quasi tutto luglio Giove scatta in avanti e fa visita ai Pesci augurandogli un buon 2022. Il terzo agglomerato di pianeti lo si trova nei mesi di ottobre, sotto il Segno della Bilancia. Il bello di questo accumulo è che pur essendo meno potente dei precedenti, poiché solo tre pianeti sono coinvolti (Sole, Mercurio e Marte), è caratterizzato dall’armonia di questi tre pianeti con i pianeti lenti in Acquario (Giove e Saturno), portando a livelli più diplomatici ed etici il dibattito o intensificando la consapevolezza. Venere per i primi sei mesi viaggia vicino al Sole, poi fugge e la troviamo in ottobre già in Sagittario e a fine anno addirittura un Acquario. Non è un caso che questa fuga sia motivata dalla necessità di sorreggere l’ultima parte dell’anno formando sestili e trigoni con Giove e Saturno. I Segni d’Aria avranno giorni migliori degli altri Segni, soprattutto nel periodo Acquario e nel periodo Bilancia. Anche Sagittario e Ariete possono vantare degli ottimi sestili da Giove e Saturno, mentre non si può negare che astrologicamente il Leone sia bersagliato, ma soltanto nella prima parte dell’anno. I Segni di Terra sono gli altri protagonisti del 2021 proprio per questo dualismo Toro Acquario presente nel Cielo. La primavera per loro sarà positiva e anche il centro di luglio, quando Giove entra per un poco nei Pesci. I Segni d’Acqua fanno storia a sé. Lo Scorpione dopo essersi abbuffato alla tavola del trittico capricornino, ora deve cedere qualcosa. Il Cancro spesso andrà dritto, ma poi si accorge che il suo movimento naturale è laterale e allora sterza, sbanda e forse si ritrova grazie ai sestili primaverili dal Toro e ai pianeti estivi di luglio. I Pesci devono attendere la primavera e uno scorcio d’estate, poi verranno rimandati al 2022, sperando in un Giove antipandemico.

OM

Oroscopo Rosso Natale

Oroscopo Rosso Natale

Da Ariete a Pesci così come viene

Buon Natale ai Segni Doppi che possono girare in 4 in automobile. Buon Natale ai mono(toni) che fanno famiglia da soli. Buon Natale all’Acquario che festeggia con pianeti importanti, ma non è un Segno doppio a meno che il vaso non si rompa. Buon Natale ai Sagittari che si trovano a Londra e agli Arieti che si trovano ancora ad allestire l’albero. Un felice Natalino (Otto) alla Bilancia che promette di mettere la testa al posto giusto. Xmas per i Gemelli e la Vergine che hanno facilità di linguaggio e pronunceranno gli auguri in molte lingue. Panettoni e pandori ai Leoni e ai Tori che devono affrontare un Natale quadrato come una stanza quadrata. Buon Natale, cari Pesci amici del Cancro, per voi la fatica sta sempre nella digestione causa golose abbuffate. Fare gli auguri al Capricorno è legittimo, ma solo se a Natale compiono gli anni, altrimenti volano verso lo spazio. Scorpione ultimo perché Nero. Black lives matter! 

OM

La domenica di Giove

La domenica di Giove

Domenica 20 dicembre a pochi passi dal lucchetto, Giove domina sul Cielo sopra l’Italia. Tre pianeti sono in Sagittario e la Luna è in Pesci. Quasi quasi prevedo una grande ressa italiana con assembramenti esterofili. Ottimo momento per Ariete, Leone e Sagittario. eccellente per la Bilancia e perché no anche l’Acquario. Musica jazzata e sconfusionata per i Gemelli, mentre la Vergine soffre le quadrature dal Centauro. Il Toro dovrebbe spaccare il mondo e lo farà dal mattino presto. Il Cancro si innamora verso sera e il Capricorno felice, conta i suoi tesori. I Pesci sono combattuti tra l’esagerare e lo strafare. In entrambi i casi andrà bene. Scorpioni come sempre capaci di trascorrere domeniche armoniche senza lottare.

OM

WhatsApp chat