Categoria: Cancro

Il Segno Zodiacale del Cancro secondo Belysario

Il Segno Zodiacale del Cancro secondo Belysario

Il Cancro questo conosciuto romantico, questo sconosciuto ballerino della notte. I figli della Luna. Così gli astrologi americani chiamano i nativi del Segno. Cancro è chi dorme, chi piglia pesci notturni, chi adora il gelato, chi adora l’amore, chi ama con la fantasia, l’immaginazione e con l’ardore del corpo. Segno d’Acqua, ma molto focoso, Segno d’Acqua, ma molto bassa. Non sono gli abissi dei Pesci o le acque sotterranee dello Scorpione. Limpidi occhi di lago, oscuri occhi di fiume. Acque basse, per favore, per il Cancro! Si direbbe che il Cancro “va di traverso”, cammina di lato, scarta a destra e sfila a manca. Imprendibile. Sfuggente, vaporoso, ma non etereo. Il Cancro dona la vita e porta la vita. In grembo prima, al seno poi. Leopardi, Pirandello, Hesse. Di cosa parliamo quando parliamo d’amore? La sottile brezza poetica appartiene a questo Segno. I Cancro scrivono poesie? Di nascosto, alla luce della Luna. I Cancro scrivono romanzi pieni di fantasia e Tenzin Gyatso nasce il 6 luglio. E vivono di grande fantasia. E’ un viaggio diverso da quello pescino. E’ un viaggio a occhi chiusi/occhi aperti (un Eyes wide shut). La chiaroveggenza è lunare, cancerina. Girando così velocemente la Luna attorno alla Terra, essa è in grado di vedere in anticipo cosa succede a tutti gli altri pianeti. E passa e ripassa e allora il Cancro memorizza tutto, divora con la memoria il mondo. E’ un elefante. Non è vendicativo. E’ un quadro notturno di un lago notturno. Non è nemmeno la notte buia dello Scorpione; è una notte pallidamente illuminata da una luna sfocata. L’uomo Cancro è imprevedibile, la donna Cancro non la si può prevedere. Come la Luna, i Cancro non mostrano mai il floydiano dark side. Esiste sempre una zona d’ombra, un’isola che non c’è dove essi si rifugiano e sognano. Il punto più profondo di un lago non sarà mai profondo quanto l’oceano. Eppure il lago incute timore. Immobile, ma sempre pur pieno di vita, di misteriosi Nessie, di antiche rovine sommerse. Il lago è più memoria del mare o meglio è memoria più circoscritta. Il Cancro ama le sue Riza. Adora il guscio. Crea lui stesso, uomo o donna che sia, il proprio guscio da condividere, come da sempre dico, “con il proprio amore e un buon gelato nel frigorifero”. Una notte ho amato un Cancro che non gustava la notte e un’altra notte ho amato un Cancro che si immergeva totalmente nella notte. Entrambi comunque portavano la corazza del granchio.

Sulle orme del Dalai Lama

Sulle orme del Dalai Lama

Oggi una antica amicizia mi ha raccontato un po’ del suo Tibet dove è stato e dove per pura coincidenza ha visto Tenzin Gyatso. Il suo breve racconto mi ha fatto tornare in mente il blog di molti anni fa dove avevo intrapreso una crociata pro Tibet con tanto di bandiera sventolata e almeno un post al giorno su Tibet libero. Purtroppo le sue notizie dirette non sono state confortanti per la causa dei monaci e degli abitanti della regione del Tibet. La Cina è vicina, fin troppo. Questo amico è del Segno dei viaggiatori, cioè Gemelli, mentre il Dalai Lama è un Cancro . Questo non c’entra nulla, ma è sempre bene ricordare che la sincronicità è sempre un altro modo di vedere il mondo.

Ciao Paris

Ciao Paris

Questa volta l’Astrologia ci azzecca perchè i galletti parigini di San Germano da Parigi lasciano il torneo proprio perchè nati sotto il Segno del Leone. Urano inizia dallo sport a spingere il Leone verso la discesa dal trono di spade. Il Manchester United, sotto il Segno del Cancro, porta a casa la prima mossa vincente di Urano. Leone vs Cancro 0 a 1. Inga batte Her Doctor. Arrivederci Parigi addio, l’alta velocità non ti si addice. 

6 personaggi, 5 Segni

6 personaggi, 5 Segni

Regista dei Pesci, le due donne del Toro, il “grande” Battiston tra Cancro e Leone (chi lo sa?), Ariete Argentero e Acquario per Amendola. 5 stelle perchè è un film strano e originale.

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial
WhatsApp chat