Autore: Belysario

Il n. 11 al mercoledì

Il n. 11 al mercoledì

Mercoledì 4 dicembre si va al lavoro con il n. 11 in tasca. Nonostante Sole e Luna siano quadrati dal Sagittario ai Pesci al grado 11, tale numero ne il Libro dei Mutamenti è foriero di pace e armonia, mentre l’11° grado del Sagittario secondo Rudhyar, è rappresentato da una lampada a forma di corpo umano, mentre l’11° dei Pesci da “uomini che percorrono uno stretto sentiero alla ricerca dell’illuminazione”. Un corpo che si illumina in tutti i casi. 

L’Ariete deve fare attenzione a non scontrarsi con i propri demoni soprattutto se il lavoro è vicino casa. Stessa sorte per la Bilancia che non si esprime come vorrebbe o dovrebbe. Molto meglio per i Pesci che assieme allo Scorpione scoprono che “timbrare è bello”. Capricorno, Toro e Vergine sono concentrati su se stessi per ottenere il meglio per gli altri; potrebbe essere un giorno importante per la carriera. Leone neutro e neutrale con qualche problema di “logos”, dunque meglio non discutere. Sagittario e Acquario in viaggio verso la materia e ne consegue che coloro che usano le mani saranno beneficiati. Gemelli riflessivo per timore di sbagliare il “compitino”. Il Cancro si affiderà al prossimo amore per risolvere l’enigma della sfinge lavorativa.

Arrivederci Giove ciao, ci vediamo fra 12 anni!

Arrivederci Giove ciao, ci vediamo fra 12 anni!

Il 2 dicembre 2019 alle ore 20 Giove lascia il Sagittario ed entra nel regno di Saturno (al quale peraltro ha rubato il trono). Le letture sono due: Giove cerca di dilatare e riscaldare il gelido Capricorno oppure Giove si raffredda impotente di fronte al Frozen saturnino. Il mito vuole che Giove spazzi via Saturno e quindi si opta per la prima lettura. Avanti o Capricorni verso un anno di infiammante Fuoco, di successi professionali, di matrimoni lussuosi e invernali, di figli in arrivo e in partenza, di fortuna e di amore! Sarà poi tutto vero? Non si può negare che la sincronicità Giove/Fortuna sia di base nei transiti del pianeta, ma la domanda è: Saprà il Capricorno comprendere e accettare tutti i doni di Giove? Saprà spendere fior di denaro per “un amante è per sempre”? Gradirà l’incarico di ristrutturare quel famoso convento soltanto per “una settimana gratis a meditare”? Potrà rischiare di finire sulle Colorado Mountains a sciare, tanto per non smentire i soliti cliché? Queste sono domande che implicano una apertura del portafoglio e del cuore. Se Giove in Sagittario ha trovato strada spianata sulle tematiche di empatia e di apertura sociale e personale, il transito nel Capricorno risulterà tendenzialmente più difficile ai saturnini che sempre si aspettano di fallire o di inciampare o di dover abbattere muri da provetto muratore. Il 2020 invece, cari amici del Capricorn One (cit. facile) non solo vi favorirà la carriera, ma vi farà scoprire l’esistenza del prossimo, dell’Altro. Vi obbligherà ad interagire direttamente con altri popoli e altri paesi e non potrete più stare in alto nel giardino beato, ma dovrete scendere a combattere Giove oppure a spianargli la strada verso un Olimpo migliore (cit. Paradox).

Toro e Vergine sono Segni interessati al transito giovenale, poiché il suddetto formerà trigoni e scatenerà successi artistici, sportivi, sentimentali, matrimoniali e per i più young, scolastici, anzichenò.

Scorpione e Pesci formeranno un sestile, aspetto piuttosto benefico, ma di minore rilevanza. Per questo motivo i due Segni anziché convolare a nozze in un lussuoso resort a cento stelle bianche di luna, ripiegheranno su un pittoresco agriturismo in mezzo ai laghi o, se si trovano, anche in mezzo agli oceani.

Da citare il Cancro poiché Giove transiterà in opposizione e Ariete/Bilancia in quadratura. Sono solo appunto da citare poiché questi aspetti di Giove sono futili. L’unica attenzione è da porre in questi due detti: “prendere lucciole per lanterne” e “non abbuffarsi di lardo con la zampa sinistra”.

Leone e Acquario, Gemelli e Sagittario si disinteressano a questo transito, ma raccoglieranno i frutti del recente passaggio di Giove.

 

Preoccupati dello Spirito

Preoccupati dello Spirito

Un dialogo qualunque tra Don Juan Matus e Carlitos:

«Quando sarete a casa?», chiesi.

Mi guardò con aria indagatrice.

«Ogni volta che verrai», rispose.

«Non so esattamente quando potrò venire».

«Allora vieni e non ti preoccupare»

«E se non ci sarete?»

«Ci sarò», disse sorridendo e si allontanò.

Lo rincorsi e gli chiesi se mi permetteva di portare una macchina fotografica per fotografare lui e la casa.

«Questo è fuori discussione», disse aggrottando le sopracciglia.

«E un registratore, vi darebbe fastidio?».

«Temo che neanche questo sia possibile».

Inscenai una debole lamentela. Dissi che le fotografie e le registrazioni erano indispensabili per il mio lavoro. Don Juan rispose che c’era una sola cosa indispensabile per tutto ciò che facevamo. La chiamò ‘lo spirito’.

«Non si può fare a meno dello spirito», disse. «E tu non ce l’hai. Preoccupati di questo e non delle fotografie»

Un week end sul ghiaccio

Un week end sul ghiaccio

Continua l’inesorabile transito di vari pianeti nel Segno del Capricorno che portano ovviamente a sognare cime innevate e strabilianti surfate. Appena Giove pluvio toccherà la soglia del Capricorno la pioggia si trasformerà in neve, il grano verrà riscaldato, i bucaneve faranno il loro dovere e in sequenza otocionica ci troviamo con questa classifica ante litteram, visionata apposta per questo fine settimana:

1) Capricorno

2) Pesci

3) Vergine

4) Scorpione

5) Cancro

6) Toro

7) Sagittario

8) Leone

9) Acquario

10) Gemelli

11) Ariete

12) Bilancia

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial
WhatsApp chat