28° e 00′ nel Segno del Toro

28° e 00′ nel Segno del Toro

21/06/2022 0 Di Belysario

Venere oggi (al Solstizio d’estate 2022), si trova esattamente in trigono con Plutone a 28 gradi dal Toro al Capricorno. Questo aspetto ha valenze mesmeriche, soprattutto in amore dato che si parla di Venere e di Plutone. Un testo astrologico (che non esiste in nessuna parte del globo) cita esattamente così: Forti esigenze sessuali. Bisogno di fare numerose conquiste sentimentali. Mancanza di inibizioni e pregiudizi. Se Sigmund fosse ancora vivo, correrebbe a cercare tutti gli Oroscopi con questo aspetto per poter essere certo che il sesso è “above all” e non vi sarebbe nessun paziente da psicanalizzare con questo trigono Venere Plutone. Il rapporto armonico tra i due pianeti produce anche un effetto “prendi e lascia” poiché la cicatrizzazione delle ferite (anche in senso simbolico) è opera di Plutone. Ne consegue che il soggetto sanguina poco dal cuore e se lo fa, arriva il “Grande Cicatrizzatore” che sistema tutto. Se avete questo rapporto Venere Plutone nel Tema Natale godetevelo “senza inibizioni e pregiudizi”.

Il Grado 28 del Toro nella antica Astrologia è un grado di dominio, di potenza, di comando, ma anche di dispotismo. L’immagine ricorrente è “un uomo che solleva una frusta usandola contro due schiavi incatenati”. L’uomo è raffigurato come “possente” nella migliore tradizione taurina. Le descrizioni proseguono in questo modo singolare: “uscendo dal portale che sta attraversando, una donna senza ritegno, trascina un caprone per le corna”. Il potere viene qui esercitato con la forza, con la tirannia. Se dunque avete Venere a 28 gradi del Toro, dovrete fare i conti con queste simbologie che si applicheranno ai rapporti sentimentali. Sia la frusta che il caprone con le corna sono simbologie di Plutone, ma anche di Venere quando si specchia nei propri opposti.

Dane Rudhyar e Linda Hill conferiscono al grado una immagine molto diversa, poiché si parla di cooperazione, di lavoro congiunto per ottenere risultati migliori e soprattutto il superare la ricerca di meriti personali quando si ottiene successo: “Due ciabattini lavorano ad un tavolo”. I “ciabattini” sono visti in due modi: secondo Linda Hill rappresentano la collaborazione imprescindibile in ambito professionale, cioè la leadership in società con altri. Sembra contrario proprio all’immagine despotica dell’uomo con la frusta sopra descritto. Per Rudhyar invece i ciabattini sono i due opposti della Conoscenza, i due punti di vista che si confrontano soprattutto di fronte ad una nuova esperienza. I bebè nati oggi non spenderanno un dollaro dall’analista e godranno del “sesso senza pensieri” e dell’amore come “strumento di potere”.

Please follow and like us:
fb-share-icon20