Giove in Pesci: una fuga anestetica in avanti

Giove in Pesci: una fuga anestetica in avanti

Giove si trova attualmente in Pesci a 0 gradi e vi rimarrà fino al 25 luglio. Fino al 1846 Giove governava il Segno dei Pesci, ma era un Giove estremizzato, lacerato, ultimo legame tra la Terra e il Cielo. Se il Sagittario giovenale non ha mezze misure, il Pesci giovenale non misura proprio un bel nulla. Per questo lo troviamo dipinto tra il “clochard” e il ricco borghese che si occupa di banche e di affari miliardari.  Nel settembre 1846, Nettuno si rivelò per la prima volta ai telescopi e poche settimane dopo l’umanità avviò quella che viene definita “la moderna anestesia”. Questa sincronicità permette di comprendere la natura “stordente” dei Pesci, quasi che vogliano anestetizzarsi per non vedere come è realmente il mondo. I Pesci, per loro stessa ammissione, divorano farmaci, eccitanti, alcol, droghe, “anestetici sorrisi” a causa della loro consapevolezza dell’imperfezione del mondo. Sotto il Segno della Bilancia, nel settembre 1846, Nettuno viene rivelato e immediatamente si attribuisce al pianeta il domicilio dei Pesci dove peraltro Venere è esaltata. I Pesci sono sensuali molto più della Bilancia, la cui Venere è fredda amante focosa. La Bilancia non dà l’anima al partner, mentre il Pesci si dona proprio tutto e quando si “eleva” allora troviamo i mistici, i religiosi che regalano “anima, cuore e corpo” all’umanità intera. Giove rimane un paio di mesi nei Pesci, poi tornerà in Acquario verso fine luglio. Come si traduce questo passaggio lampo di Giove nel suo antico domicilio? Secondo Max Frisari. il transito di Giove sul Sole porta “un periodo di accresciuta buona fortuna, di maggiore ottimismo personale, di auto confidenza costruttiva”. Maggio e Giugno saranno d’assaggio. Ci rivediamo a fine anno, esattamente il 29.12.2021 a 0 gradi dei Pesci!

OM

fb-share-icon0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

WhatsApp chat