Notte dopo gli esami

Notte dopo gli esami

Se Moccia celebrava le tensioni adolescenziali notturne prima degli esami di maturità, oggi si pensa più che altro alla notte dopo, cioè: riuscirò a dormire con questo dubbio pandemico che mi attanaglia? Avrò fatto una buona figura (retorica)? Ma se mi avesse chiesto il Foscolo fanciulletto avrei risposta meglio? Le domande a posteriori sono le solite, ma il “vairus” immette ulteriori dubbi, mostra il docente mascherato, l’esaminatore coperto che quando parla non sputa, ma non si capisce nulla di quello che dice. Oggi sarà tutto un: Prego, può ripetere? Non ho capito, sa con la “mascareta”.. e così via. Il Cielo sopra l’Italia prevede un bonus studenti determinato da un bel Mercurio, magari un po’ spaventato da Plutone opposto, ma sempre positivo con Marte e Nettuno trigoni. Invece si nota un “malus professori” che forse potrebbero essere i più colpiti dallo stravolgimento dello “status quo”. Il Sole è in Gemelli, come tutti gli anni, ma il medesimo è quadrato a Marte e Nettuno. Il Sole potrebbe incazzarsi forte (Marte) e perdere pure il lume della Ragione (Nettuno). Si vocifera che gli studenti non abbiano fatto nulla per prepararsi a questi esami, ma io confido sempre nei traguardi, nelle sfide, negli scopi e sono certo che anche a 18 anni il concetto della “sfida per la vittoria” sia sempre nei cuori. Quindi cari prof, pruf, praf, lasciate ogni pregiudizio e abbandonatevi al nuovo che avanza così che il sonno della notte dopo gli esami, sia foriero di energia anzichè di dubbi e rimorsi.

OM

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

WhatsApp chat