La Biblioteca di Belysario (14)

La Biblioteca di Belysario (14)

Devo ringraziare NovaRed per essere stata parte di questa sincronicità legata a quella “oscura materia” che è il sogno. Qualche giorno fa entro in possesso con prepotenza (?) di una tesi di laurea sul “sogno nel mondo ancestrale dell’America Latina” Fin qui nulla di strano, se non che un capitolo di questa tesi è dedicata alle credenze e culture della tribù yaqui (il popolo di Don Juan). Ieri in una trasmissione alla radio (che non ascolto mai!!!) i deejay raccoglievano messaggi e vocali di Whatsapp sui sogni fatti dagli ascoltatori. Se ne sentivano di ogni, la più simpatica è stata quella di un gay che in sogno faceva sesso con una donna cinese. Stanotte ho fatto un sogno dove spronavo una persona (che conosco) a mettersi in prima fila, a farsi avanti senza timore. Oggi il libro/sfida FB di una “guerrera” è L’arte di sognare di Carlos Castaneda. Come tutte le opere di Carlitos ho la prima edizione Rizzoli dell’ottobre 1993. Assieme al Fuoco dal profondo, L’arte di sognare rappresenta un libro-limite, una testimonianza inesplicabile del mondo tolteco. Il capitolo 12, La donna nella chiesa, è stato oggetto di infiniti riferimenti per spiegare quello che non si può. Fiamma penso si ricordi bene del capitolo 12.

OM

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

WhatsApp chat