Un Trono di Spade per la Vergine R.R. Martin, maestro del dettaglio

Un Trono di Spade per la Vergine R.R. Martin, maestro del dettaglio

Si conclude (era ora!!) il grande gioco dei troni ispidi e pungenti. Grande inverno, Piccolo merlo, Approdo delle Regine, Theodorakis e i Vanilla Fudge ci accompagneranno per ben sei settimane dentro il meraviglioso mondo delle Cronache del Ghiaccio e del Fuoco, opera monumentale e fondamentale della letteratura definita “fantasy” (Io la chiamerei “Letteratura iperrealista di altri mondi”). Al di là di tutte le cose lette sui contrasti tra Martin e la produzione di Got, sia i libri che la serie tv sono tra le cose più affascinanti che la mente umana possa concepire. Una Vergine per tutte le stagioni, direbbe Don Juan (cit. finta). E come sempre lunga vita alla mia preferita DolceVenere di rimmel della Bilancia (o dello Scorpione, non si sa) e Signora dei Draghi, Emilia Isabelle Euphemia Rose Clarke, detta Daenerys Targaryen.

 

fb-share-icon0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

WhatsApp chat