Il Segno Zodiacale dello Scorpione secondo Belysario

Il Segno Zodiacale dello Scorpione secondo Belysario

Per essere onesti fino in fondo si dovrebbe rimandare qualunque considerazione su questo Segno al libro di Aurigemma, Il Segno zodiacale dello Scorpione nella tradizione occidentale. Un eccezionale studio sui simboli, sull’iconografia e sui significati del Segno. Anche in questo Segno annovero molte amicizie e amori per cui dovrei conoscere bene la materia magmatica di cui si parla. Dispiace, ma non riesco ad analizzare la lava o a psicanalizzare la psicanalisi. Questo Segno è veramente “misterioso”, corrispondente nell’Antichità all’ottava prova o ottava porta o porta del giudizio in correlazione con la morte, un percorso che dovevano compiere astrologi e alchimisti per poter accedere ai poteri del mago. Si legge sempre nei vari libri di astrologia che i nati sotto questo segno siano portati alle arti occulte, possiedono poteri magici naturali. Non si può negare una certa predisposizione alla psicologia anche spicciola, ma come solito tutte le persone che conosco dello Scorpione al massimo si sono rivelati blandi medium in sedute dello spirito inquieto. Però hanno questi occhi inquietanti, sempre scuri (a volte anche azzurro ghiaccio), ma piccoli taglienti, non come quelli del Toro o del Cancro che sono grandi e quasi “bovini”. Lo Scorpione è sciamano, ma non lo sa. Chi lo comprende da subito si butta nello studio della medicina e della chirurgia oppure della psicologia a livelli profondi. Toro ascendente Scorpione per Freud e pure Plutone (il dominatore dello Scorpione) congiunto al Sole. E come sono sensuali questi Scorpioni! E sono pure “bruttini” dato che Venere è in esilio, però non potete non avvertire una scossa, un brivido, qualcosa di magnetico che vi attira, una calamita psichica che vi fa girare la testa. Prendo a caso due conoscenze scorpioniche, maschi. Entrambi sono guerrieri in modi però piuttosto diversi. Uno esercita l’arte sottile della calma e della apparente sobrietà dello Scorpione, l’altro usa il teatro della stregoneria live per accendere l’interesse e accalappiare le sue prede. Per onore di citazione non dimentichiamo mai cosa disse lo Scorpione alla rana mentre l’uccideva in mezzo al fiume: Mi dispiace, ma è nella mia natura….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

WhatsApp chat